RESTORATIVE Yoga

IMG_8579 2_edited.jpg

Il Restorative Yoga è un particolare stile di yoga incentrato su recupero e rilassamento (profondo e attivo).

È uno stile moderno che prende ispirazione dall'Hatha Yoga e nasce dagli insegnamenti del maestro B.K.S. Iyengar e viene tramandato e diffuso dai suoi studenti, fino ad essere riconosciuto come un vero e proprio stile terapeutico di yoga.

Parole chiave? Rilassamento, benessere, introspezione.

RILASSAMENTO

Ciò che si viene a creare è uno stato meditativo che aiuta modificare la narrativa interiore poiché favorisce e induce un certo distacco dai fenomeni e regala una prospettiva più ampia degli stessi, di qualunque natura essi siano (di salute, lavorativi, relazionali, ecc.).

Questa atmosfera favorisce una consapevolezza profonda, non giudicante. Un senso di quiete e di pace che aiuta a ridurre i nostri meccanismi di difesa.

BENESSERE

Il Restorative Yoga, attraverso specifiche posizioni (asana) passive, comode e accoglienti e supporti (props) e grazie al fondamentale supporto della forza di gravità:

  • porta ad uno stato di profondo rilassamento fisico, mentale ed emotivo

  • consente una notevole riduzione della produzione di cortisolo, l’ormone responsabile dei livelli di stress nel nostro corpo, il che facilita lo smaltimento di tossine e lipidi in eccesso

  • stimola il Sistema Nervoso Parasimpatico - deputato al riposo, all'equilibrio e alla rigenerazione - il che consente di ridurre la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna

  • stimola il Sistema Immunitario

  • mantiene il Sistema Endocrino in condizioni ottimali

Da un punto di vista fisico, il Restorative Yoga rappresenta un potente antidoto per: dolori cronici, stress, stanchezza, ansia, ipertensione, malattie croniche. Il profondo e naturale stato di rilassamento che si viene a creare consente di lasciare andare la tensione muscolare profondamente radicata.

INTROSPEZIONE

Il Restorative Yoga, inoltre, si basa sulla rimozione degli stimoli sensoriali e favorisce l'accesso a stati di coscienza non ordinaria, sollecita processi mentali positivi e favorisce l'esperienza della pura libertà.

Come?

Nel tempo esso diventa una sorta di percorso trasformativo per coltivare una maggiore consapevolezza di sé, intuizione, radicamento del corpo, dialogo con le proprie emozioni, consapevolezza dei propri processi interiori.

Sorprendente, no?